Tag Archives: voto 7.5

Dunkirk – Bello da vedere, non da “sentire”

Colpevolemente fuori tempo massimo sono riuscito a vedere uno dei film più attesi degli ultimi anni. Amato e odiato in egual misura penso sia un buon film che incorre in quella che io definisco “sindrome Revenant“: un film bello da vedere, ma non da sentire. Ma andiamo con ordine…

Spiaggia di Dunkirk, Francia, 1940. Inglesi e francesi sembrano soccombere sotto le bombe del terribile esercito nazista, la ritirata è l’unica possibilità rimasta, ma un problema si prospetta all’orizzonte:  come trasportare i soldati oltre la manica. Sulla spiaggia gli uomini sono dei facili bersagli e i cacciatorpedinieri, anchessi prede inermi della Luftwaffe, a fatica riescono a trasportare pochi superstiti per volta. Che guardano l’orizzonte ci sono 400 mila uomini, la situazione è disperata.

Continue reading Dunkirk – Bello da vedere, non da “sentire”

Steve Jobs – L’uomo dietro le quinte

images“Tu non sai fare niente!”
“Io.. dirigo l’orchestra!”

 

 

 

 

 

 

A due anni dall’uscita del film “ Jobs” con Asthion Cutcher la vita di uno dei personaggi più influente e famosi del ventesimo secolo ritorna sullo schermo ed ha il volto di Michel Fassbender e soprattutto la sua bravura attoriale. Continue reading Steve Jobs – L’uomo dietro le quinte

Noah – L’esperimento biblico di Aronofsky

locandina

“Io non voglio farlo, io devo farlo!”

 

 

 

 

 

E’ un Noè che non ti aspetti quello di Darren Aronofsky, già regista de “il cigno nero” e “Pi, il teorema del delirio”, pieno di dubbi sull’effettiva volontà del creatore e quasi ossessivamente terrificante nella sua totale abnegazione. Continue reading Noah – L’esperimento biblico di Aronofsky

Il Laureato – L’apatia come disagio generazionale

locandina-il-laureato“Non ti sei dimenticato di dirmi qualcosa Benjamin??”
“Ah si! Volevo esprimerle la mia profonda gratitudine..”
“La camera Ben!! Il numero della camera!!”

 

 

 

 

Confesso che sono sempre stato uno di quegli scettici stoici bastian contrari che non capiva per quale motivo questa pellicola godesse di così tanta considerazione, ma nel rivederlo oggi tutto mi è apparso chiaro. Continue reading Il Laureato – L’apatia come disagio generazionale