Zootropolis | Un “Cartone” Di Spessore |

414a1d0e33b35c27afdcd7e370fdd172

Mia cara, ci saremo pure evoluti, ma rimaniamo comunque animali Click To Tweet

 

 

 

Ieri sera mi sono imbattuta, un po’ scetticamente, nell’ultimo film di animazione firmato Disney: “Zootropolis”

Devo ammettere che mi ha meravigliosamente sorpreso. In questi ultimi anni la Disney ha saputo riprendere in mano le sue carte e giocarle al meglio.


Il film è ambientato in questa metropoli che ricorda una New York dai tratti futuristici, nella quale ogni sogno può diventare realtà. Anche quello di una coniglietta di nome Judy ( Judy non deludi, come viene soprannominata dai suoi genitori), che fin dall’età di 9 anni desidera ardentemente diventare una poliziotta. Quando parte dalla sua campagna per arrivare a Zootropolis però, le cose non vanno come previsto, e si ritrova a dover fare i conti con chi, come il capo della polizia, non crede che una coniglietta possa diventare poliziotto e le assegna l’incarico di ausiliario del traffico. Sarà così che incontrerà Nick Wilde, una volpe dalla parlantina vivace, a mio avviso uno dei personaggi più riusciti del film, che con la sua scettica ironia dac98adbd77bcb15e50e503ba5817897la aiuterà a risolvere il mistero dei 14 animali scomparsi. Nick fa e si comporta esattamente come tutti vorrebbero si comportasse : come una volpe scaltra, di cui non ci si può fidare : “Se per il mondo la volpe non è altro che una creatura disonesta, allora non ha senso cercare di essere qualcos’ altro”. Cosa che invece Judy tenta disperatamente di fare secondo la logica “Yes you can”.
Continue reading Zootropolis | Un “Cartone” Di Spessore |

Il Piano Di Meggie|Ma Gli Uomini a Cosa Servono?

il-piano-di-maggie-locandina-717x1024

“In fondo non mi serve un uomo per fare un figlio”

 

 

 

 

 

Meggie è una professoressa di Arte e di business all’Università di New York. Meggie è una persona molto razionale, ma che comunque si lascia trasportare dalle cose belle della vita. A suo parere  una di queste cose belle è l’avere un figlio; purtroppo Meggie pensa di non essere adatta ad amare un’altra persona e decide quindi di ricorrere all’inseminazione artificiale. Tuttavia l’ingenua Meggie non sa che il destino ha ben altro in serbo per lei. Continue reading Il Piano Di Meggie|Ma Gli Uomini a Cosa Servono?

Misery non Deve Morire – Una Pillola Di Tensione- Recensioni Flash

 miserynondevemorire - Copia

“Misery Chastain non può morire”

 

 

 

 

 

Paul Sheldon è uno scrittore famoso reso celebre dal personaggio di “Misery” protagonista di una fortunata serie di romanzi. Ora però lo scrittore si sente prigioniero del suo stesso personaggio e decide così di liberarsene e cominciare un nuovo romanzo. Per scriverlo si trasferisce tra le nevi del Colorado dove sarà vittima di un incidente stradale dal quale sopravvivrà solo grazie all’intervento di Kathy Bates che si scoprirà essere una sua grande ammiratrice. Continue reading Misery non Deve Morire – Una Pillola Di Tensione- Recensioni Flash

La Zona- La Paranoia come forma di Fortificazione

la_zona_07 L’importante è che stiano dentro!”

 

 

 

 

 

 

Città del Messico: un muro invalicabile, costellato da telecamere e filo spinato, divide la Zona, un quartiere residenziale fortificato della città nel quale vivono i più ricchi, da tutto il resto.
Un temporale e il crollo di un cartellone pubblicitario riescono ad aprire quel muro e tre ragazzi delle favelas riusciranno a penetrarvi, cambiando per sempre gli equilibri della zona.
Continue reading La Zona- La Paranoia come forma di Fortificazione

Il Laureato – L’apatia come disagio generazionale

locandina-il-laureato“Non ti sei dimenticato di dirmi qualcosa Benjamin??”
“Ah si! Volevo esprimerle la mia profonda gratitudine..”
“La camera Ben!! Il numero della camera!!”

 

 

 

 

Confesso che sono sempre stato uno di quegli scettici stoici bastian contrari che non capiva per quale motivo questa pellicola godesse di così tanta considerazione, ma nel rivederlo oggi tutto mi è apparso chiaro. Continue reading Il Laureato – L’apatia come disagio generazionale

La Gatta sul Tetto Che Scotta- Delirio Familiare -Recensioni Flash

gattatettoscotta

 

Lo senti quest’odore Brick? E’ l’odore più acuto che c’è…. è l’odore della menzogna !

 

 

 

 

 

Film del 1958 racconta una complicata situazione famigliare. Tutta la famiglia di un grande proprietario terriero del Mississipi si ritrova nella casa patronale per festeggiare il sessantacinquesimo compleanno del capo famiglia (Burl Ivers). Scontri, litigi, ipocrisie orchestrano una pellicola dal forte potere drammatico ambientata in una famigliare atmosfera di menzogna ed esasperante compiacenza.

Continue reading La Gatta sul Tetto Che Scotta- Delirio Familiare -Recensioni Flash

Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano – L’Amicizia non ha età – Rece

locandina

 

 

“Perché non sorridi mai?”
“Perché sorridere è una roba da ricchi!”
“Ah… tu sei convinto che io sia ricco?”
“È roba da ricchi nel senso che è roba da gente felice.”
“Be’ è proprio qui che t sbagli, è sorridere che ti rende felice!” 

Continue reading Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano – L’Amicizia non ha età – Rece

Il Cinema in poche righe