DeepRed12

Profondo Rosso – Anatomia di un capolavoro

Ognuno di noi, anche il più incallito dei cinefili ha sulla coscienza un film che tutti considerano imprescindibile ma che per un motivo o per l’altro non sono mai riusciti a vedere. Fino a qualche giorno fa uno dei miei segreti inconfessabili era Profondo Rosso di Dario Argento. Non ho scusanti per non averlo visto fino ad ora, ma una parziale giustificazione è quella che onestamente sapevo mi sarebbe piaciuto e non volevo privarmi troppo presto del piacere della prima visone. (ha senso?)
Be’ che dire… WOW! Si è vero, me lo aspettavo bello, ma non così!

Andiamo con ordine: “Profondo Rosso” è il classico film figlio del suo tempo; e cioè degli mi settanta.  Tuttavia ha degli elementi, tecnici e narrativi, che lo hanno reso celebre ben oltre il suo decennio, elementi che lo hanno reso immortale! MA quali sono questi elementi?
La MUSICA
La famosissima colonna sonora di profondo rosso ha una storia tutta particolare. Innanzitutto è un rimpiazzo! Si, nella mente di Dario Argento la colonna sonora del suo film avrebbe dovuto essere prodotta niente meno che dai Pink Floyd (!!!) la band purtroppo declinò l’invito perché era impegnata in un altro progetto che poi chiamarono “Wish You Were Here“. Disperato per il rifiuto il regista italiano cominciò a considerare altre band confrontandosi con il compositore delle musiche che aveva scelto per il suo film, il jazzista Gaslini, furono contattati band come i Deep Purple. Purtroppo di nuovo il progetto sembrava irrealizzabile a causa dei vertiginosi caché delle band citate. Argento allora venne a conoscenza di una sgangherata band romana la quale proponeva un futuristico rock progressive e, ascoltandoli, al regista gli si illuminarono gli occhi, li ingaggiò e loro crearono una delle colonne sonore più famose della storia. Questa…..

La SUSPENSE
Quando usci nelle sale nel 1975 Profondo Rosso r in quanto veniva definito come una pallida e eccessivamente violenta  imitazione di un film di Alfred Hitchcock. Ora.. avendo io una minima esperienza con i film di Hitch posso dire con discreta sicurezza che il maestro del brivido avrebbe amato alla follia il film di Argento. Guardandolo con un occhio più attento ai particolari tecnici è facilmente intuibile come Dario Argento abbia fatto suoi dei punti fondamentali dell’insegnamento i Hitchcock riguardante la suspense. Provate a riguardare il film notando come non siano i particolari violenti e splatter a turbarvi di più, ma gli attimi prima. Infatti a spaventarci non è l’attimo di shock, ma bensì il pericolo che si annida sotto la pelle negli attimi precedenti al turbamento. Questo, è in pieno stile Hitchcock.
Queste pugnalate non vi ricordano qualcosa?? ;)

I Particolari 

La cura per i particolari che ha è disarmante, riguardo a questa categoria non posso dirvi di più senza cadere nello spoiler, ma vi dico solo: “TENETE GLI OCCHI APERTI! Ogni particolare è importante!

Le citazioni nascoste
Il film è  pieno zeppo di citazioni nascoste. La più evidente è il Blue Bar dove Carlo va regolarmente ad ubriacarsi  e dove sono tutti immobili (come in un quadro) è una chiaro richiamo a Nighthawks di Edward Hopper. 
7-586x174
Le citazioni con i lavori di Hitchcock si sprecano ecco due esempi:
Gli occhi dell’assassino in Profondo rosso e della vittima in Psycho
profondo-rosso
psycho
Il poster è un chiaro richiamo a Vertigo (La donna che visse due volte)
 PR
Le Sensazioni 

Prima di vedere questo film non avevo un opinione altissima di Dario argento, ma adesso lo considero un piccolo/grande capolavoro che è stato capace di turbarmi nel profondo, ma anche di ammaliarmi con citazioni e trovate narrative degne di un genio. Permettetemi un’ultima analogia con Psyco. Profondo Rosso come il grande capolavoro di del cineasta americano è IMMORTALE, questo significa che non importa che siano due film datati, non importa l’età a cui si guarda, PIACERÀ’ SEMPRE e sempre verrà ricordato, e questo è elettrizzante e quasi commovente.

M-

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *