coverlg_home

Hacksaw Ridge- Un diverso cliché americano 

hacksaw_jpg_1003x0_crop_q851946 gli Stati uniti sono appena entrato in guerra ed è cominciato il reclutamento dei giovani americani in grado di difendere la democrazia in Europa e vendicare la strage di Parigi Harbour. Desmond T. Doss (Andrew Garfield) è un ragazzo pieno di positività e buoni propositi per la vita, con un padre violento e alcolizzato è una giovane ragazza nel cuore. Desmond pur essendo un obbiettore di coscienza decide di arruolarsi e dare il suo contributo nella battaglia di Hacksow Ridge senza però toccare nessun arma.

Ancora uno. Aiutami a salvarne ancora uno... Click To Tweet


Presentato a Venezia73
il nuovo film di Mel Gibson mette in luce tutte le qualità registiche del suo testosteronico creatore, dinamico e creativo non annoia e ci fa interessare ad una vicenda molto simile ad altre mille già raccontate, ma con qualcosa di diverso.

La pellicola è divisa in due parti, una iniziale completamente narrativa che scorre veloce senza intoppi e una finale incentrata sulla battaglia, piena di aspetti crudi e nella quale Mel si scatena in sequenze mozzafiato, con sbudellamenti vari, senza rinunciare ad una consistente dose emotiva. Pur essendo un’incredibile storia vera non è immune da difetti, a cominciare dal poco convincente Garfield fino ad arrivare ad una sequela di scenen abusate tipiche delle pellicole di guerra statunitensi (con tanto di addestramento e citazioni a Full Metal Jacket). Insomma, un cliché… ma diverso.

Voto: 7.5

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *