wp-1477743455606.jpg

The Young Pope – Episodi 1 e 2

Sorrentino torna alla regia dopo il convincente #TheYouth con una serie TV che, come da lui specificato nella conferenza di presentazione a Venezia73, non è altro che un film lungo 10 ore. 
La serie racconta la storia di Pio XII, un ipotetico giovane papa che sale al seggio pontificio in anni a noi molto contemporanei. Pio è interpretato da un Jude Law mai così sinistro, enigmatico e accattivante. La verità è che tutti i personaggi, in questi primi due episodi,  sono molto ben caratterizzati e potenzialmente “esplosivi”. Credo che il fine ultimo sia quello di costruire le vicende sugli intrallazzi e malvagità che sembrano intrinsechi nel Vaticano. Ad avvalorare questa ipotesi è l’ultimissima frase pronunciata dal personaggio di Silvio Orlando al termine del secondo episodio. 

Se la trama e i personaggi si preannunciano interessanti, la resa generale mi ha convinto meno. La fotografia e alcuni discutibili effetti visivi (tipici, a dire il vero, dell’ultimo Cinema di Sorrentino) non mi sono piaciuti e ad essere sincero, in un ambiente come il vaticano,  mi sarei aspettato un po’ più di estetica autoreferenziale dal regista de “La Grande Bellezza”.

Il mio voto per questi due episodi è un 7, media del interesse scatenato dai personaggi e di alcune scelte tecniche che mi hanno convinto poco. Speriamo bene per le prossime puntate. Le aspettative rimangono comunque ALTISSIME.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *