fz28228-copie_ret_dp-2

Frantz – I colori della vita tolti dalla guerra

locandina franz recflash

Germania, la prima guerra mondiale è appena finita, le sue atrocità sono ben lontane dell’essere dimenticate. Una coppia ha perso il proprio figlio Frantz,  e ora vive con la fidanzata di quest’ultimo che disperata ogni giorno passa gran parte della giornata a piangere sulla tomba di quest’ultimo. Un giorno però un ragazzo francese arriva in città e si presenta a casa dei coniugi dopo aver reso onore alla tomba di Franz; apparentemente è suo vecchio amico conosciuto a Parigi.

[Conoscevi Frantz? - Si. - Pensi ancora a lui? - Come potrei dimenticarlo? Click To Tweet
Presentato a Venezia73 il film di Francois Ozon è un film intimista e struggente anche se non eccessivamente pesante nei sentimenti, resi visibili anche dalla fotografia in bianco e nero che diventa metafora della guerra che riesce a toglierci i colori della vita. Le ombre si disegnano sui volti di persone schiave dei pregiudizi e la realtà si colora solo in rapidi momenti di umanità. Parallelamente troviamo la storia della protagonista,     . Una storia d’amore profondo, negato;  un’esperienza meravigliosamente terribile che la porta a conoscere  i lati profondi del suo essere e l’aitera a cercare di rialzarsi ed affrontare una vita che non sarà più la stessa.
Un film mezzo tedesco e mezzo francese che tratta temi con uno stile che non è altro che il connubio tra i due stili totalmente diversi. Pragmatico e cinico quello dei tedeschi, romantico e passionale quello dei francesi, il risultato è un film estremamente bilanciato che scava un solco nel cuore di chi guarda.

Voto: 7/8

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *